GAAHLS WYRD – GastiR – Ghosts Invited


Le vicende personali di Gaahl hanno sicuramente oscurato il notevole livello artistico della sua proposta musicale. Mossosi nell’ambito del black metal ha saputo con il tempo ritagliarsi un proprio percorso di marca estrema. Questa ultima sua produzione è semplicemente notevole.



In tale episodio discografico lo accompagnano Lust Kilman (chitarra), Eld (basso) e Spektre (batteria). Il black metal non è abbandonato, si amplifica verso nuovi lidi e vocalità che ne fanno un genere che ha ancora tanto da dire nell’attualità. Questo è un lavoro superbo dal punto di vista vocale, il cantante si muove attraverso diversi registri in modo peculiare. La musica non è pero a livello inferiore. E’ già stato notato giustamente il notevole sostrato di stampo sciamanico di tale produzione. Qui siamo nell’essenza della musica più ancestralmente oscura, senza alcun riferimento specifico ad un particolare genere. Trovare dei punti deboli diventa arduo, al limite dell’impossibile. Il black metal, anche grazie alle gesta di Gaahl e del suo combo del momento, trova nuove possibilità d’esemplificazione magistrali.



- Stefano Taddei



Gaahls Wyrd - GastiR - Ghosts Invited


Etichetta: Season Of Mist


Distributore: Audioglobe