Mat Whitecross, Oasis: Supersonic, Lucky Red

“ Mi interessa solo la musica. Quando tutto questo sarà finito, ciò che rimarrà saranno le canzoni”. Come dare torto a Noel Gallagher ? La storia musicale degli Oasis è terminata ma rimarrà un capitolo della musica rock indimenticabile. Questo documentario lo certifica ampiamente.



Cresciuti nel Madchester di fine anni Ottanta-inizio Novanta che tanto stava infiammando la Gran Bretagna del periodo, il gruppo ha saputo rinverdire una musica giovanile che stava scemando in quella rave. Tale docufilm ne segue proprio i primi passi e l’arrivo al successo. Il 10 e 11 agosto 1996 a Knebworth Park gli Oasis furono protagonisti di un concerto con oltre trecentomila spettatori. Quelle giornate furono il culmine ma anche l’inizio della crisi per la compagine britannica. Un gruppo, gli Oasis, costruito sulle dinamiche interne e pubbliche dei fratelli Gallagher. Nel filmato la testimonianza della madre cerca di dipanare i fili complessi di un confronto/scontro che è stato uno degli ingredienti del successo della band. Chiudono il filmato alcune, indicative, dichiarazioni postume su quanto successo. Gli Oasis hanno rappresentato un capitolo imprescindibile di un certo rock strafottente, ironico, controverso, polemico e ribelle che si faticherà a ritrovare al successo planetario in tempi, ormai lunghissimi e sempre più nauseanti, di arido politicamente corretto.


- Stefano Taddei


Mat Whitecross

Oasis: Supersonic

Lucky Red, 122 min