Lucca Art Fair 2019. La Fiera del Centro Italia vista da vicino.

Aggiornato il: 19 mag 2019

Ha inaugurato ieri, Venerdì 17 Maggio, la quarta edizione di Lucca Art Fair 2019 diretta da Paolo Batoni.

Che cosa ci propone quest’anno la Fiera del Centro Italia?

Circa quarantaquattro gallerie d’arte tra partecipazioni nazionali ed internazionali suddivise in quattro sezioni principali: una Main Section, costituita da realtà ormai consolidate nel panorama dell’arte che offrono ai collezionisti un’ampia scelta di opere spaziando tra moderno, secondo dopoguerra e contemporaneo; una Temporary Art Zone (T.A.Z), riservata a progetti “solo show” dal profilo più sperimentale; Letture Critiche, a cura di Francesca Baboni, con una selezione di gallerie con progetti espositivi di artisti transgenerazionali in dialogo tra loro ed, infine, a cura di Gabriele Tosi, il progetto Art Tracker, giunto alla sua seconda edizione, che si propone come spazio all’interno della fiera teso a valorizzare talenti under 35.


Lucca Art Fair 2019. Photo Courtesy Nicol Claroni

Il risultato è quello di una fiera a misura d’uomo, una fiera che non stanca ma che anzi permette di avanzare con sguardo attento tra gli spazi del Polo Fiera Lucca.

Risulta sicuramente da segnalare la partecipazione di alcune gallerie, prima fra tutte Galleria Giovanni Bonelli di Milano che per questa edizione di Lucca Art Fair 2019 presenta un dialogo tra gli artisti Angelo Filomeno, artista italo-americano che collabora con la galleria da oltre cinque anni, e il duo Bertozzi&Casoni, società fondata nel 1980 a Imola da Giampaolo Bertozzi e da Stefano Dal Monte.


Lucca Art Fair 2019. Photo Courtesy Nicol Claroni

Un’opera tra quelle esposte che ben rappresenta il lavoro di Filomeno è “Amulet (Silver Akrep)”, un lavoro del 2011 realizzato con ricamo e cristalli su seta applicata a sua volta su lino.

Sempre da Milano la Galleria PoliArt che tra gli artisti maggiormente rappresentativi vanta i nomi di Agostino Bonalumi, Alberto Biasi, Ben Ormenese e Jorrit Tornquist. A questo proposito cattura l’attenzione di chi guarda l’opera “Blu” di Agostino Bonalumi datata 2000.

Altra partecipazione da evidenziare quella di Mangano Arte, galleria di Cremona che presenta opere di artisti quali Luigi Mastrangelo, Tino Stefanoni, Omar Galliani, Dany Vescovi e la fantastica Carla Accardi di cui è possibile vedere l’opera “Due Rossi” del 2000.

Ancora una menzione speciale va a Galleria Ingenito, galleria con sede a Milano e Napoli, con i lavori di Paolo Grassino, Veronica Montanino, Barbara Nati e Sonia Riccio.

Per la neofita Temporary Art Zone (T.A.Z) un’attenzione speciale va a "Il giardino di Pia Pera”, progetto fotografico realizzato da Maria Cristina Vimercati e al progetto fotografico di Tiziano Rossano Manieri, riflessione sul Teatro Carignano da una parte e sul concetto di estetica giapponese dall’altra.

Passate in rassegna le gallerie, un occhio di riguardo spetta al progetto Art Tracker che quest’anno vede protagonisti i giovani Stefano Bazzano, Francesco Levy, Paolo Peroni e Maddalena Tesser che con le loro opere e sotto l’attenta regia del già citato Gabriele Tosi sviluppano un discorso suddiviso in due capitoli: il primo intitolato “Turmoil” allestito nella storica Casermetta San Frediano situata sul camminamento delle mura di Lucca, ed il secondo "The Tent” visibile negli spazi della fiera.


Lucca Art Fair 2019. Photo Courtesy Nicol Claroni

Si ricorda infine il ciclo di incontri dal titolo “Vissi D’Arte” che si svolgerà tra le giornate di sabato 18 e domenica 19 e che vedrà protagonisti diversi professionisti del settore proponendosi così come momento di crescita e approfondimento per addetti ai lavori e non. In particolare nella giornata di Sabato alle 16:30 un focus speciale sarà destinato agli Archivi d’Artista e agli Archivi delle Gallerie attraverso un talk in cui interverranno Bianca Trevisan (Galleria Milano), Filippo Tibertelli de Pisis (presidente AitArt), Barbara Garatti (Archivio Amalia del Ponte | Archivio Pharailidis Van den Broeck), Caterina Iaquinta (Archivio Clemen Parrocchetti), Ornella Mignone (Archivio Valentino Vago | Archivio Fausta Squatriti | Archivio Sandro Somarè).

Per il programma dettagliato consultare il sito:

http://www.luccaartfair.it/eventi/programma



Dove Lucca Polo Fiere

via della Chiesa XXXII, trav I, 237

Data

17 - 19 Maggio 2019

Orari

Venerdì 17 Maggio dalle ore 17 alle ore 20 Sabato 18 Maggio dalle ore 11 alle ore 20

Domenica 19 Maggio dalle ore 11 alle ore 20

Parcheggio

Gratuito antistante l’ingresso.

Bus navetta gratuito

Sabato e domenica, dalle ore 11 alle ore 19. Andata e ritorno ogni 20 minuti con seguenti fermate:

Stazione Centrale di Lucca, Porta San Pietro, Polo Fiere.

Titoli d'ingresso Biglietto giornaliero venerdì 17 maggio: € 5,00

Biglietto giornaliero sabato 18 e domenica 19 maggio: € 10,00

Ridotto giornaliero sabato 18 e domenica 19 maggio: € 8,00*

Ridotto easy € 5,00 studenti muniti di tesserino o libretto identificativo

Convenzioni varie: Carta Più e Multipiù – Feltrinelli – Confindustria Toscana Nord – Teatro del Giglio, Lucca - Museo della follia, Lucca – Fondazione Ragghianti, Lucca

*Ingresso ridotto giornaliero per gruppi (minimo 10 persone), disabili, invalidi e over 65.

Ingresso gratuito per i ragazzi fino a 12 anni compresi accompagnati da adulti


- Giulia Zompa