Claudio Parmiggiani, A cuore aperto

Aggiornato il: 27 set 2019


Dopo la recente mostra personale Parmiggiani: Dematerialization presso il First Art Museum di Nashville ( USA ), ora l'artista emiliano espone un nutrito corpus del proprio operato artistico a Firenze. L'artista da tempo si muove con una ricerca che va ad indagare i grandi temi dell'essere. Attraverso una peculiarità sovente monumentale del proprio manifestarsi, in realtà tale ricerca si muove in un ambito parecchio radicale, lambendo tranquillamente il sovversivo/anarchico. Apre il percorso espositivo un riferimento al cuore, serrato tra il soffitto della galleria e una copia della Divina Commedia. Il punto di vista è pregno di riferimenti allo spazio e allo sguardo.

Senza titolo, 2007-2019 - Calco di cuore umano, fusione di ghisa, esemplare della Divina Commedia. Versione in verticale cm 17x12x11 (cuore) e misure variabili

Courtesy Galleria Poggiali



Il tempo è certamente uno dei passaggi principali di questo ricercare un senso nello stare al mondo che, sovente, può solo indicare un possibile percorso in mezzo all'impazzita contemporaneità. Anche recentemente l'autore ha sostenuto attraverso il proprio operare un pensiero che pesca nel frammento del passato ma che si ripropone come attuale.



Senza titolo, 1985-2019 – Cera e lampada spenta, cm 54x35x39

Courtesy Galleria Poggiali



Senza titolo, 2019 – Libro, calco in gesso e orologio, cm 29x37x25

Courtesy Galleria Poggiali


In queste opere in mostra non si può che riscontare il tema dell’assenza, argomento particolarmente caro all’autore e che si dipana come uno dei vincastri dell’essere al mondo. Claudio Parmiggiani si rivolge alle fattezze del reale per indagarle come paradigmi per l’individualità e la collettività.



Senza titolo, 2019 - Fumo e fuliggine su tavola, cm 90x300

Courtesy Galleria Poggiali


Tali opere paiono muoversi attraverso il silenzio ma, se accolte, sanno propugnare diversificate testimonianze per l’attualità. Non per nulla l’autore ha parlato di “ religione dell’arte “. Un senso metafisico infatti ci avvolge quando ci confrontiamo con tale operare, forse, sentendoci meno soli al mondo.


- Stefano Taddei


Galleria Poggiali

Via della Scala, 35/a-via Benedetta 3/r

Firenze Fino al 29 ottobre 2019

E-MAIL INFO: info@galleriapoggiali.com

SITO UFFICIALE: http://www.galleriapoggiali.com