Lucca Art Fair, si alza il sipario sulla fiera d’arte moderna e contemporanea del Centro Italia.

Gallerie, progetti curatoriali, visite guidate e talk. È ricchissimo e rinnovato il programma dell'edizione 2019 di Lucca Art Fair, la mostra dedicata all'arte moderna e contemporanea che torna al Polo Fiere di Lucca il prossimo fine settimana (dal 17 al 19 maggio).


Lucca Art Fair 2018 - photo courtesy of Francesca Giari

Diretta da Paolo Batoni e realizzata in collaborazione con Lucca Crea con il patrocino del Comune di Lucca, della Camera di Commercio di Lucca e di Confindustria Toscana Nord, la kermesse fieristica quest’anno racchiude al suo interno quarantaquattro realtà del contemporaneo suddivise in quattro sezioni principali, confermandosi un autorevole punto di riferimento per il Centro Italia e non solo.

«Uno dei nostri obiettivi principali – spiega Batoni – è quello di cercare di sostenere il fermento e le tendenze che stanno emergendo dal mercato dell’arte contemporanea, affiancando e incoraggiando una nuova generazione di collezionisti e visitatori ad avvicinarsi, attraverso la fiera, al mondo dell’arte contemporanea».

Una Main Section, coinvolgerà ventotto gallerie consolidate nel panorama nazionale, proponendo una felice combinazione di opere del moderno, del periodo post bellico e del contemporaneo.


Lucca Art Fair 2018 - photo by courtesy of Nicol Claroni

Per la prima volta quest’anno la Temporary Art Zone (T.A.Z) sarà riservata a progetti “solo show”. Tra questi, da segnalare “Il giardino di Pia Pera”, un progetto fotografico realizzato da Maria Cristina Vimercati (già presentato nel 2016 ai Frigoriferi Milanesi) al quale partecipò la scrittrice, saggista e traduttrice lucchese Pia Pera.

Con Letture Critiche, a cura di Francesca Baboni, le gallerie presenteranno due artisti in dialogo tra loro potenziando la sperimentazione artistica e curatoriale. Tra questi, in particolare, vedremo: la collaborazione tra l’artista iraniano Navid Azimi Sajadi e l'artista turco Baris Saribas, il progetto di Andrea Saltini e Canemorto presentato dalla galleria Rizomi, il confronto parallelo per due contesti artistici diversi tra Giuliano Tomaino e Gianni Ruffi e, infine, Angelo Filomeno e Bertozzi&Casoni, molto vicini per estetica e poetica presentati dalla galleria Giovanni Bonelli.


Lucca Art Fair 2018 - photo by courtesy of Nicol Claroni

Lucca Art Fair presenterà per il secondo anno consecutivo anche il progetto Art Tracker a cura di Gabriele Tosi che valorizzerà talenti under 35 esponendo lavori inediti e site specific degli artisti Stefano Bazzano, Francesco Levy, Paolo Peroni e Maddalena Tesser, non solo all’interno degli spazi della fiera ma anche nella suggestiva Casermetta San Frediano, situata sul camminamento delle mura di Lucca.

Proprio alla Casermetta San Frediano giovedì 16 maggio, ore 18, sarà infatti inaugurato il primo capitolo del progetto Art Tracker che, intitolato “Turmoil”, si configurerà come una sorta di anteprima energetica della fiera, mentre il secondo capitolo (“The Tent”) si svolgerà direttamente a Lucca Art Fair a partire da venerdì pomeriggio.

”No title” from the series ”Azimuths of Celestial Bodies” cm 100x100. Photo courtesy of Francesco Levy

Riuniti sotto il titolo “Vissi d’Arte” si rinnovano anche i talk dedicati ad approfondimenti sul mondo dell’arte, con direttori di musei, artisti, curatori, manager ed esponenti di archivi d’artista tra cui Filippo Tibertelli de Pisis, presidente dell’Associazione Italia Archivi d’Artista. Il format delineerà una visione multipla e incrociata sul sistema dell’arte, costruita sulla base di diverse esperienze e visioni.

Tra le proposte collaterali si confermano le visite guidate gratuite ( prenotazione obbligatoria scrivendo a info@luccaartfair.it ) a cura di Francesca Baboni, un percorso volto a mostrare i grandi artisti dell’arte moderna e le nuove proposte degli emergenti, con l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico al collezionismo e al sistema dell’arte.

Per questa quarta edizione la fiera si arricchisce, infine, del nuovo Premio Viero per l’Arte Contemporanea, un riconoscimento promosso da Viero paints, brand internazionale di prodotti materici e vernicianti rivolti al mondo dell’architettura, del design e dell’arte. Sabato e domenica - dalle ore 11 alle 19 – sarà, infine, attivo il servizio bus navetta gratuito per collegare con cadenza di 20 minuti il Polo Fiere alla Stazione Centrale di Lucca e a Porta San Pietro.


Per il programma dettagliato consultare il sito:

http://www.luccaartfair.it/eventi/programma


Dove
 Lucca Polo Fiere via della Chiesa XXXII, trav I, 237

Data 17 - 19 Maggio 2019

Orari

Venerdì 17 Maggio dalle ore 17 alle ore 20

 Sabato 18 Maggio dalle ore 11 alle ore 20 
Domenica 19 Maggio dalle ore 11 alle ore 20

Parcheggio Gratuito antistante l’ingresso.

Bus navetta gratuito

Sabato e domenica, dalle ore 11 alle ore 19. Andata e ritorno ogni 20 minuti con seguenti fermate: Stazione Centrale di Lucca, Porta San Pietro, Polo Fiere.

Titoli d'ingresso
 Biglietto giornaliero venerdì 17 maggio: € 5,00 Biglietto giornaliero sabato 18 e domenica 19 maggio: € 10,00 Ridotto giornaliero sabato 18 e domenica 19 maggio: € 8,00* Ridotto easy € 5,00 studenti muniti di tesserino o libretto identificativo

Convenzioni varie: Carta Più e Multipiù – Feltrinelli – Confindustria Toscana Nord – Teatro del Giglio, Lucca - Museo della follia, Lucca – Fondazione Ragghianti, Lucca *Ingresso ridotto giornaliero per gruppi (minimo 10 persone), disabili, invalidi e over 65. Ingresso gratuito per i ragazzi fino a 12 anni compresi accompagnati da adulti

.

- Redazione